Gasolio di contrabbando a bordo di uno scuolabus: sequestrati 800 litri

Contrabbando di gasolio: maxi sequestro nel casertano. I finanzieri di Napoli, all'esito di una mirata attività di indagine, hanno sequestrato a Carinola, in provincia di Caserta, oltre 800 litri di gasolio di contrabbando, pronto ad essere immesso in commercio in totale evasione d'imposta.

Posted by MediaNews24 - MN24.it on Dienstag, 10. Oktober 2017

I finanzieri di Napoli, nell’ambito delle ordinarie attività di controllo economico del territorio,
hanno sequestrato a Carinola, nel casertano, oltre 800 litri di gasolio di contrabbando pronto ad esser commercializzato in totale evasione d’imposta.

Durante i controlli – nella zona a nord di Napoli – i militari hanno notato un furgoncino tipo scuolabus, che risultava chiaramente sovraccarico e con il motore sotto sforzo, nonostante a bordo ci fosse soltanto l’autista. I finanzieri hanno dunque inseguito il veicolo, fino a che non si è fermato in prossimità di un cortile nella frazione Nocelleto di Carinola. Qui era stata allestita una vera a propria stazione abusiva di rifornimento di carburante di contrabbando, con tanto di pistola erogatrice e “conta litri”. All’interno del furgoncino i militari hanno rinvenuto una capiente cisterna metallica, della capacità di circa mille litri. La cisterna era piena di gasolio, sprovvisto della necessaria documentazione. L’autista del furgoncino ed un acquirente sono stati denunciati a piede libero per le violazioni di carattere penale in materia di contrabbando. Dagli accertamenti effettuati, è emerso che la pistola erogatrice aveva già effettuato rifornimenti per diverse migliaia di litri, derivandone un’evasione fiscale pari ad oltre mezzo milione di euro.