Crisi respiratoria, muore bimbo di quattro anni

È sotto choc il comune salernitano di Campagna per la morte del piccolo Liberato Calandra.
Il bimbo, 4 anni appena, nella mattinata di ieri aveva accusato dei dolori alla gola. Quello che sembrava un principio di raffreddamento, però, nel pomeriggio stesso è degenerato: i dolori hanno lasciato il posto ad una violenta crisi respiratoria. Il piccolo Liberato si è aggravato nel giro di poche ore, al punto da spaventare i genitori e da fargli propendere per la corsa in ospedale.
A portarlo, come racconta salernonotizie.it, il suo papà in macchina. Il breve tragitto, però, non è servito: Liberato è arrivato all’ospedale senza vita.
Inutili i tentativi dei medici di rianimarlo, tra la disperazione dei genitori e dei familiari accorsi. Allertati, come da rito, i carabinieri del comando di Eboli, che hanno acquisito atti e trasmesso tutto alla procura per l’apertura dell’inchiesta.
La salma è al momento sequestrata dal magistrato, che ne dovrebbe a breve stabilire l’esame autoptico per fare chiarezza sulla morte del piccolo. Poi, potrà essere riconsegnata ai familiari.
Immane la disperazione a Campagna, in special modo nella piccola frazione di Puglietta, dove la famiglia Calandra viveva.