Angri: commercianti richiamati all’attenzione, soldi falsi in giro

Una sorta di messaggio fatto girare da un collega su fb a tutti i commercianti di Angri. Un uomo sulla quarantina, capelli scuri e occhiali, è entrato stamattina in un negozio di detersivi e ha fatto una spesa. Poi ha estratto dal portafogli un 100 euro per pagare e ha pressato insistentemente per il controllo ella macchinetta che verifica le banconote. Il pezzo da 100 risultava vero ma il tizio l’ha sottratto con destrezza dalle mani della madre del negoziante e l’ha sostituito con una banconota falsa, il tutto sotto gli occhi di un altro cliente che ha assistito alla scena. Quando è stato smascherato, ha finto di andare in macchina a vedere se aveva monete e si è dileguato.